STILL LIFE IN RIO

«Still Life» o una «vita tranquilla» a Rio

Questa è la prima volta che il tema scelto è un luogo, ma l’approccio del marchio rimane fondamentalmente quello fotografico. È una prospettiva inedita della Baia: il fotografo brasiliano Flávio Veloso, autore dello scatto, ha colto la bellezza di Rio in un solo istante, il momento in cui il cielo s’infiamma e diffonde un velo d'oro. All’alba si è recato nel luogo simbolo di Rio, il Corcovado, dove si erge la maestosa statua di Cristo. La foto è stata scattata dalla piattaforma a picco sulla città. Un istante che trasmette forza e pienezza.

È un balletto visivo che emana sentimento poetico. Rio si sveglia ed è lo slancio della prima volta che Still Life in Rio cerca di catturare: un profumo vivace, aperto, promessa di una giornata piena di luce e di movimento.

STILL LIFE IN RIO

EAU DE PARFUM

L’arte della luce si esprime pienamente in questa nuova creazione, ma è la radiosità della stella, la luce originale che si adatta perfettamente a questo profumo solare.

Esotico e luminoso, Still Life in Rio è un nuovo cocktail inedito che si apre con note di yuzu, zenzero, menta ed essenza di limone; si sviluppa e riscalda con un accordo di pepe, peperoncino piccante e acqua di cocco, con sovrastanti note di rhum e legno di Copahu brasiliano.

Profumiere :

Dora Baghriche @ Firmenich

flavio

FLÁVIO VELOSO

Flávio Veloso è un giovane fotografo brasiliano che si è specializzato durante i suoi numerosi viaggi in Brasile, in scatti sulla natura. Amante delle passeggiate nei parchi naturali di Rio de Janeiro, scopre subito che la fotografia avrebbe avuto un posto importante nella sua vita, e mentre consegue la laurea in biologia, sviluppa un’altra visione della natura.

Ora è un fotografo professionista, vive a Florianopolis e viaggia per realizzare reportage fotografici in una lussureggiante natura brasiliana e arricchisce la sua collezione di fotografie artistiche, che regolarmente espone in gallerie.

«

DORA BAGHRICHE @FIRMENICH

Dora Baghriche, prima di innamorarsi della professione di profumiere e di formarsi all’ISIPCA, sognava di scrivere e il suo desiderio era quello di diventare una grande reporter.

Immersa nel caldo mediterraneo, Dora ha trascorso la sua infanzia condividendo due città e due culture: Algeri e Parigi. Con due nonne pasticciere, ha avuto un rapporto passionale per le golosità. Un’eredità, una memoria olfattiva dove si mescolano crema ai pinoli, dolcetti alla cannella ed effluvi di mandorla.

Dora è curiosa e il suo spirito stravagante la porta ad incontrare artisti spesso sconosciuti e dei quali ammira l’estro. Molti dei suoi amici sono musicisti, registi e attori provenienti da tutte le parti. I suoi orizzonti hanno geografie variabili: dalla macchia Mediterranea ai paesaggi asiatici, passando per la città di New York, dove ha vissuto e ha imparato molto.

  • perfume
  • perfume
  • perfume
  • perfume
  • perfume
  • perfume
  • perfume
  • perfume